Chiari, 18 aprile 2015
Nella bolgia di Chiari... staffette da podio!

Sulla nuova pista di Chiari, in occasione del campionato provinciale di staffette, gli organizzatori della federazione superano ogni limite di prudenza inserendo una miriade di altre gare in più categorie. Il risultato? Una bolgia nella quale moltissimi atleti hanno faticato a ritrovarsi e tanti non sono riusciti nemmeno a praticare la specialità scelta. Ripetiamo: troppe gare, troppi atleti, troppe ore e… pochi parcheggi anche per la concomitante gara di bocce, dove quantomeno i protagonisti erano al riparo dalle intemperie!

Diamo atto ai nostri genitori e ai nostri piccoli atleti di aver superato ogni ostacolo tanto da confermare tutte le presenze stabilite faticosamente nel corso della settimana e così hanno trovato gloria sia le staffette delle “grandi” sia quelle dei “piccoli”. Fra le grandi dobbiamo elogiare le prestazioni della 4x100 salita sul gradino più alto del podio con il quartetto Ronchi, Carraro, Inselvini e Degiacomi ed il bel “crono” di 52”59 ovviamente nuovo primato societario, ed il quartetto Carraro, Degiacomi, Vincenzi e Spagnoli che ha colto il terzo posto siglando 6’27”42 nella svedese lunga (2-4-6-8).
Sono belle soddisfazioni per atlete che si allenano e denotano miglioramenti significativi. Bravissime!

Buone cose hanno fatto anche le staffette dei “piccoli” con le 4x50 femminili e maschili; le bimbe (Angelica, Fatima, Naomi e Sara) hanno corso più veloci (33”08) dei maschi (Marco, Michele, Luca e Giuseppe con 35”37)
Peccato per la categoria ragazzi nella quale non c’erano quartetti maschili, mentre a livello femminile abbiamo schierato due squadre che si sono fatte valere. Tutte le formazioni avranno modo di migliorarsi nella prossima gara di Salò.

A livello individuale segnaliamo che i nostri tesserati si sono presentati con onore sulle varie pedane ( asta, lungo, peso, alto e vortex) dove è emersa la poliedricità di Stefano (2,50 asta) i rapidi progressi di Alessia e Alessandro nell’alto (1,34 per entrambi) ma anche quelli di Susan e Simone (1,20) seguite da Anna, Flavia, Bianca e Letizia, i salti in lungo di Giuseppe, Marco, e soprattutto di Sara (3,78) e Naomi (3,42) che poi si è ulteriormente ripetuta nel vortex (21,19) dove sono emerse anche le belle attitudini di Marco (37,40) e Michele (28,01).
Anche Simone (8,65) e Mattia (8,00), impegnati nel getto del peso, sono andati oltre i precedenti limiti personali e buone sono state anche le prestazioni di Susan, Bianca, Letizia, Valeria, Alessia e Flavia nella stessa pedana.

Una giornata, lunga, ventosa e fredda, ma ricca di soddisfazioni per gli “audacini” presenti ai quali speriamo si aggiungano altri che si allenano, ma partecipano raramente all’attività agonistica. Vorremmo che la categoria ragazze e ragazzi fosse al top in occasione del nostro appuntamento a Nave con il memorial Greotti a metà maggio che si disputerà su pista e pedane a lui intitolate.

Una nota conclusiva per segnalare che domenica, a Cremona ,Marcella e Veronica si sono impegnate in disco e peso: Marcella deve credere maggiormente nelle sue capacità e Veronica, con il nuovo primato nella specialità, si è fatta perdonare i tre lanci nulli… del disco! Forza allieve, un po’ di grinta e tecnica e le soddisfazioni non mancheranno!

 
             

Paolo

 
  Le immagini              
  I risultati