Serle, 14 settembre 2014
A Serle... pochi, ma... bravi!

Si ricomincia l’attività agonistica dopo il lungo (…o corto) torpore estivo e l’impegno di Serle lo onoriamo per rispettare il lavoro di Ennio  Bodei e soci nell’approntare una gara splendida quando è sorretta, come fortunatamente è avvenuto quest’anno, da una giornata di favola. I nostri atleti sono  bravi ad interpretare questa prova di  corsa  in montagna che li mette a contatto con un ambiente  magnifico: iniziano Susan e Naomi  a presentarsi alla partenza fra le esordienti, con Susan concentrata e Naomi un po’ perplessa, vedendosi attorniata da ragazze più grandi.
Lo sparo libera le energie delle nostre due “gazzelle” che si comportano assai bene tanto che Susan si piazzerà al 5° posto e Naomi concluderà  la gara  piglio deciso, liberandosi dalle preoccupazioni che la attanagliavano al momento del via.

Marco Prandini è l’unico esordiente maschio presente  della… covata Audaces Nave: anche lui soffre e si agita alla partenza (deve imparare a… rilassarsi di più), ma poi gioca assai  bene e con giudizio i suoi sforzi su un percorso lungo e si presenta pimpante all’arrivo confortato dal 5° posto  cronometrico ex aequo, ovvero classificato sesto, ma con lo stesso tempo del quinto.

In effetti l’unico appunto negativo della gara di Serle è rappresentato da quella linea d’ arrivo assurda, collocata dopo un stretta curva! E’ una segnalazione negativa che facciamo da tempo, forse verrà accettata nella prossima… annata! Meglio tardi che mai!

Nessuna “ragazza” è al via della categoria (e ci spiace soprattutto per Arianna), mentre ben tre sono i… moschettieri in campo maschile con Stefano, Alessandro e Mattia, un terzetto davvero pregevole che tuttavia si… complica la vita quando, involontariamente, Alessandro leva una scarpa a Mattia in fase di partenza! Pur penalizzato Mattia  recupererà con coraggio parte del ritardo iniziale mentre Stefano, pimpante, si collocherà nella abituale… terra di nessuno, agguantando una pregevole quinta posizione   e Alessandro si produrrà in una bella volata conclusiva dimostrando di avere ottima tenuta atletica.  Anche Mattia farà la sua parte (io credo molto nelle sue capacità) e speriamo non avvenga più un… ”autoscarpagoal”… fra i nostri atleti che già potrebbero essere un’ottima formazione di squadra alle campestri scolastiche. (…ma le faranno?)

Laura lamentava qualche dolorino alla partenza (…non sarebbe neanche Laura se… tutto fosse a posto!) e al via partiva come… ultima della fila; lungo il percorso tuttavia si riscattava e al termine del primo dei due giri previsti, mentre transitava  in terza posizione e io la incitavo, cadeva sull’acciottolato della curva procurandosi una ferita che tuttavia non le impediva di macinare altra strada e, pur soffrendo,  collocarsi al quinto posto di una bella gara, seppur tribolata.
Bravi quindi  tutti i nostri atleti, in gran parte premiati, ma tutti giustamente  applauditi (e immortalati) dal nostro presidente, dai genitori, da me e da Carlo per la bella esperienza.

Ora si ritornerà in pista a Nave (da lunedì a venerdi ore 17-18,30) per preparare adeguatamente il campionato provinciale destinato alle categorie esordienti e ragazzi di sabato 20 settembre a Desenzano, mentre nel week end seguente, a Chiari, saranno di scena cadetti e cadette.

Attendo le “impressioni” personali scritte di chi ha partecipato alla manifestazione internazionale di Majano per stendere un articolo completo su questa importante  trasferta, mentre invito caldamente chi vuol partecipare alle prossime gare a presenziare agli allenamenti conclusivi di una stagione che mi è sembrata davvero irripetibile per nostri colori.
A presto

 
             

Paolo

 
  Le immagini              
  I risultati