San Vigilio di Concesio, 8 febbraio 2015
Concesio, corsa campestre o... processione?

Dopo i disagi procurati dalla neve (ma d’inverno la neve è sempre caduta!) Concesio ha ospitato la fase provinciale di cross: diciamo subito che gli organizzatori si sono impegnati al meglio delle forze per garantire lo svolgimento delle gare, ma non è possibile che nel 2015 non si riesca ad allestire un campo gara grazie all’aiuto di mezzi meccanici (e non spalatori a due… braccia!) oppure rinviare la gara in altra data (ma non c’erano date a disposizione!!). Qualcuno dirà che sono il solo brontolone o rompib…, ma è la sacrosanta verità!

Detto questo e ricordando come un anno fa ci lasciava Giuseppe Togni, maratoneta lumezzanese, prendiamo atto che la giornata ci ha riservato sorprese liete e… meno liete. Iniziamo da queste ultime segnalando come troppi nostri atleti “snobbino” i sacrifici imposti dal cross… e soprattutto non si facciano nemmeno sentire in fase di iscrizione! Costa troppo una telefonata per avvisare che il pargolo non ci sarà? Una telefonata al tempo giusto, quando la formazione deve essere iscritta, ovvero al giovedì (quando le gare sono di sabato) o venerdi (quando sono di domenica). E’ troppo auspicare tutto ciò?
 
Dopo la… predica veniamo alle cose più festose: bravi tutti quelli che hanno affrontato i disagi di una campestre corsa in… fila indiana, giusto una processione (senza candele!). Bravi tutti i presenti a superare la novità della neve e ad impegnarsi al meglio delle possibilità per onorare la maglia che portano.
Bravi tutti, ripeto indistintamente, con il bagaglio di una esperienza che ricorderanno per sempre!
Bravissimi quelli che hanno lottato per posizioni di prestigio grazie ai… cromosomi familiari uniti all’impegno costante. Bravi quelli che hanno esordito in casacca giallorosa (Mattia e Bianca) quelli che sono stati estromessi senza gareggiare (Alessandro, per scarpe non regolamentari proprio quando una disposizione della Fidal permette di correre con appigli inseriti nella suola fatta dagli stessi elementi!) Un po’ più di… elasticità da parte dei giudici non sarebbe guastata; ovvio che il regolamento va rispettato, ma suvvia cerchiamo di aprirci alle novità…

A proposito di novità vedo che si può far gareggiare gli esordienti B/C a metà mattinata, ma perché ci abbiamo messo tre anni per deciderlo? Ora mi piacerebbe che le premiazioni fossero più agili e tempestive: ci vorranno altri tre anni per averle? Ripeto, passo per il rompi… di turno, ma ragionando sulle cose molti mi danno poi ragione: che sia matto? (al mio paese, Gavardo, la ragione si dà infatti ai… matti per evitare di perdere tempo).

Mi complimento con tutti i nostri atleti, dalle piccole, ma “grandi” Sara e Fatima, Marco e Luca, alle coraggiose e tenaci Alessia, finalmente conscia del suo valore, Aida, Bianca, Lucilla, Anna, all’esordiente Mattia unico fra i “ragazzi” (record negativo societario!) alle cadette Martina (davvero tenace) Rebecca (non poteva far meglio senza scarpe chiodate!) Benedetta (che deve gareggiare con altro… spirito rispetto a quello manifestato oggi) così come pregevole è stato il comportamento dei cadetti che hanno “dato tutto” a cominciare da Mattia (ah se si allenasse!!!) Stefano e Yaro davvero commoventi nello spremere ogni stilla di energia dai loro muscoli! Bravi!!

Che dire poi di Laura che pur gareggiando con una maglia diversa resterà sempre nel nostro cuore e Greta che certamente abbiamo contribuito… ad avviare su una strada sportiva ricca di soddisfazioni!

Ora ci attendono altri allenamenti, altre gare, con Veronica che si appresta ad affrontare un impegno di caratura nazionale ad Ancora e i “ragazzi/e” che proveranno una indoor a Castenedolo mentre altre campestri si affacciano all’orizzonte… sperando che qualcuno non faccia… l’indiano!

Ricordo che non possiamo contare sugli allenamenti di Andrea (canguro… in Austalia) né su Fabio impegnato in famiglia; resto io e, volenti o nolenti, devo… bastare per tutti… Mi viene in mente una battuta di Woody Allen: Dio è morto, Marx è morto ed io… non mi sento bene…!
Speriamo che molti ammalati, veri o presunti tali,… guariscano!
Grazie ai genitori che collaborano, specialmente quando c’è da montare la tenda!

 
             

Paolo

 
  Le immagini              
  I risultati