San Vigilio di Concesio, 16 febbraio 2014
Concesio ci riconcilia con il cross

Una bella festa di sport!
Una bella domenica all’aperto, non troppo fredda, non troppo umida, senza pioggia, l’ideale per una corsa campestre che si godono i ragazzi, i genitori, gli allenatori e dirigenti.
Tutti felici insomma, anche per aver avuto modo di parlare… d’altro!

Come non essere felici infatti per… Rebecca (?) che arriverà fra poco, per i genitori che in un attimo montano e smontano ,con Alessandro, la tenda riparatrice, per i nostri atleti che finalmente si battono al meglio cominciando dai piccoli con Elisa che, così esile, è la più… decisa del gruppetto dinamico guidato dal paziente Fabio…
E che dire delle pimpanti sorelle Minetta e della volitiva Belandi !
Susan, gentile, pur attardata da una caduta, ha rivelato grandi doti di carattere andando a riconquistarsi una piazza che merita per attitudini e volontà. Sabrina ha corso in modo perfetto adattando la sua corsa ai ritmi che sa sostenere ed anche Naomi, la più giovane, ha felicemente concluso il suo impegno in modo egregio.

Bravi anche Marco, grintoso, e Luca (mai vista una cresta cosi!) nell’analoga categoria esordienti, in un lotto agguerrito di avversari che filano come… treni!

Fra le “ragazze” c’era preoccupazione per le nostre atlete attese ad un debutto e per le condizioni di Arianna dopo l’influenza: brave davvero tutte con Arianna che ha fatto umanamente il possibile per restare fra le prime, con Beatrice e Valentina eccellenti seppur all’esordio nella categoria impegnativa nella quale si sono mosse bene, con Lucilla, giudiziosa, e Letizia Rosa, temeraria, che hanno dato il meglio.

I ragazzi non sono stati da meno: la “colonna” è sempre Stefano al quale si può imputare solo che la terza campestre in una settimana ha presentato il conto delle risorse spese, ma ha messo in evidenza che lo stato di forma c’è. Serviva forse un minimo di considerazione in più nei propri mezzi e stare nel gruppetto dei migliori sino al termine della gara.
Davvero bravo Mattia con una gara accorta e tatticamente ineccepibile, che conferma la sua buona predisposizione nel mezzofondo.
Bravi anche Gabriele (lo sprint conclusivo è stato… memorabile, degno di un… ghiacciolo) e Simone, che ha stretto i denti, ma è arrivato al traguardo con orgoglio.
L’hanno fatto perché avrei detto loro che gli "segavo le gambe in caso non fossero arrivati nei primi 30!".
Se questa frase l’ho detta mi scuso… non fa parte del mio bagaglio didattico… era una battuta alla quale hanno creduto fortemente. Va detto tuttavia che se funziona… la ripeterò anche in avvenire!

Volitiva e brava, come sempre, la nostra Laura, portacolori fra le cadette, ma finalmente accompagnata dalla valida Martina, che deve credere di più in se stessa, e dalla tenace Marcella che ora sopporta bene gli sforzi imposti dalla prova.
Veronica era… appiedata da un infortunio, mentre altre assenze erano dovute a malattia, riunioni familiari, impegni… salesiani, gare sciistiche, problemi burocratici e… svogliatezza.

Fare gruppo significa rinunciare talvolta a qualche altro impegno… per apprezzare la coesione della squadra. Ci è mancata Lucia, con Flavia e Miriam… così come ci sono mancati gli altri, Piccoli e grandi… più o meno giustificati.
Concludo ribadendo ancora che, almeno per me, è stata una bella domenica, una di quelle giornate di serenità che ti fanno sentire più… leggera l’esistenza.
Spero lo sia stato per tutti…. a presto.

 
             

Paolo

 
  Risultati              
  Le immagini