Nave, 22 aprile 2014
Ci attende un periodo intenso... mettiamocela tutta!

Spero abbiate vissuto tutti una serena Pasqua, giorni festosi che solitamente vengono dedicati alla Famiglia senza l’assillo dei tanti, piccoli e grandi impegni che caratterizzano il nostro vivere frenetico. Spero vivamente che siano state giornate che vi abbiano riconciliato con il gusto della vita che non è solo uno spot pubblicitario…

Ci attende, come Audaces Nave, un periodo intenso nel quale sono concentrati molti impegni: si va dal campionato di staffette del 25 aprile a Rodengo alla lunga, ma festosa e tradizionale “ kermesse” di Salò il 1° maggio per poi avere in rapida successione la Scalata della Maddalena (3 maggio), l’impegno su pista rivolto ai piccoli il 4 maggio a Nave, le gare riservate agli scolari di quarta e quinta elementare (5 e 19 maggio) la fase provinciale dei Campionati studenteschi il 6 maggio a Rodengo (nella quale sono impegnati tantissimi nostri “audacini”) e il Trofeo intitolato al nostro amato Presidente Angelo Greotti (per chi ancora non lo sapesse era il papà di Alessandro) che si svolgerà il 10 maggio sull’impianto di Nave a Lui intitolato.

Come potete notare sono tanti, tanti impegni ai quali faremo fronte con l’aiuto, spero, di atleti, genitori, tecnici e dirigenti. In questo periodo solitamente sono un po’ nervoso (ma va?) e mi scuso sin d’ora se avrò momenti in cui alzerò la voce… ma credetemi è il mio modo di agire quando si avvicina un periodo particolarmente denso di impegni (cioè tutto l’anno!)
Attendiamo da tutti la giusta considerazione e il dovuto impegno verso questi obiettivi, concentrati in così poco spazio: sappiamo che ci sono altre necessità e purtroppo altre coincidenze che ci faranno mancare alcuni nostri validi protagonisti, ma chi può sia presente a questi appuntamenti!
Se proprio dovete scusarvi, non trovate giustificazioni… assurde: dite semplicemente la verità.

Insomma, SENTITEVI AMATI, in ogni caso, dal vostro giovane presidente Alessandro che vi dedica ogni minuto libero (ma così facendo quando mai ritroverà la… fidanzata?), dal (fin troppo) paziente e sereno Carlo, da Renato, all’apparenza burbero, ma con un cuore d’oro, da Fabio che vive un delicato momento familiare, ma appena può scappa in pista, da Andrea che vive in modo entusiastico il suo “sapere” didattico, dai genitori premurosi nei confronti della società che si mobilitano per fare in modo che tutto vada per il meglio e da me, sempre insoddisfatto… perché si poteva far meglio… una caratteristica che tuttavia non mi impedisce di gioire dei vostri (e nostri) traguardi raggiunti. Andiamo incontro alle prossime gare con determinazione e gioia, cercando di dare il meglio, ovvero Avanzare Uniti Dovunque Audacemente Coraggiosi Emulandoci Sempre, il motto dell’AUDACES. E siate pazienti, non litigate, se non entrate nella staffetta più veloce o se i “cambi” non vi soddisfano o vi capiterà di provare gare che solitamente non vi piacciono… tutto fa parte del gioco… DIVERTITEVI ugualmente!

 
             

Paolo