Chiari, 3 marzo 2013
Chiari: Bravi tutti (i presenti) nella campestre di Villa Mazzotti


La splendida villa Mazzotti ospita una campestre che si fa gustare in pieno dal punto di vista estetico ed atmosferico, con un anticipo di primavera che stimola e invita i partecipanti a dar libero sfogo alla loro giovanile esuberanza. Da questo clima ideale sono contagiati anche i nostri "audacini" e tutti, ripeto tutti, danno il meglio delle loro capacità e impegno e, come dirà Licia alla mamma: "finalmente Ortolani è soddisfatto di noi!". E' proprio così e vorremmo sempre essere così contenti noi tecnici e dirigenti dell'Audaces Nave vedendo i nostri atleti rendere per quello che valgono, fare gruppo, esortarsi a vicenda superando piccoli momenti di disagio e sconforto.

La giornata di domenica 3 marzo è stata splendida sotto ogni profilo proprio perchè abbiamo verificato che le nostre aspettative sono state rispettate: abbiamo finalmente visto una bella e valida determinazione da parte di Licia e Arianna P., così come in Giulia, Noemi, Valentina, Martina e Arianna Z. nella prova delle ragazze con 77 concorrenti al via!
Abbiamo apprezzato il coraggio e la grinta di Stefano nella analoga prova maschile, dove si sono ben espressi anche Gabriele e Mattia lottando sino al termine per portare punti preziosi alla squadra.

Abbiamo gioito per la splendida prova di Laura, ragazza davvero encomiabile per serietà e applicazione, bravissima nel dosare le forze e recuperare posizioni su posizioni nella gara delle "cadette", battendo per la prima volta atlete più quotate.

Si sono battuti al meglio anche Alessandro e Federico, dopo le belle prove indoor del giorno prima, così come hanno fatto Susan, Lucilla, Giulia e Sara nella gara delle esordienti nella quale ci è mancata Flavia, alle prese con problemi di salute.

Che dire poi della prova di Naomi nella sua velocissima gara riservata alle esordienti B/C, una volatona che ancora una volta l'ha vista arrivare seconda sul traguardo e ancora col broncio perchè è mancata la... vittoria!

Da sottolineare anche la bella presenza di genitori che accompagnano volentieri i pargoli, si conoscono, si parlano, si confrontano, apprezzano gli sforzi della società, scambiano pareri ed esperienze.

La campestre di Chiari insomma ci è piaciuta sotto tutti i punti di vista... meno uno (ecco che riaffiora il... brontolone!): sono troppi i nostri atleti che mancano all'appello quando c'è da gareggiare!
Sono troppe e spesso assurde le scuse che accampano per non essere presenti e questo non va assolutamente bene! Non ne facciamo una questione di risultati, ma di serietà.
Non è giusto che ci si alleni in settiman, che tecnici si alternino per offrire la massima disponibilità venendo incontro alle esigenze dei giovani tesserati e che poi, al momento dell'appuntamento agonistico, ci sia un autentico... scaricabarile per evitare l'impegno!
Facciamo notare che l'Audaces Nave è l'unica società dell'intera provincia a offrire allenamenti qualificati gratuiti ai propri tesserati: non crediamo sia giusto essere ripagati in questo modo!
Preferite che si arrivi a far pagare? Preferite che si prendano altri provvedimenti, come ad esempio non accettarvi agli allenamenti quando non vi presentate alle gare? In vista dell'attività e degli impegni su pista sarebbe opportuna una riflessione da parte di parecchi giovani (e genitori) e lo ribadiremo in un prossimo incontro al termine delle campestri.
Ripetiamo che la giustificazione seria (malattie, impegni familiari o personali inderogabili, recupero scolastico) ci sta, ma non... prendeteci in giro!
C'è un limite a tutto... e anche i troppo buoni finiscono con il perdere la pazienza!

 
             

Paolo

 
  I risultati
Le immagini