Mariano Comense, 9 giugno 2013
A Mariano Comense, la pista... sul lago

L’Audaces Nave ha vissuto una giornata importante grazie alla trasferta regionale di Mariano Comense alla quale erano ammesse le due formazioni, maschile e femminile, della categoria ragazzi/e ampiamente entrate nel novero delle 18 migliori squadre lombarde.
E’ un traguardo che, grazie alla bontà del vivaio, ha fatto rivivere alla società giallorosa “momenti di gloria” che si erano un po’ persi nella memoria, tornati alla ribalta per merito dei nostri atleti che, anche in questa circostanza, sostenuti dal tifo dei genitori, hanno rivelato le loro abilità e i miglioramenti ottenuti grazie agli allenamenti. La gioia dei ragazzi, dopo le paure e le tensioni del pre-gara, stempera la malinconia e gli inspiegabili “perché” di un lutto che mi attanaglia la mente.

La giornata agonistica, dopo la comoda trasferta in pullman organizzata dal presidente Greotti, inizia come sempre dalla gara ad ostacoli dove Licia demolisce il suo primato e ottiene finalmente il “crono” tanto atteso (9”60) che le consentirà di salire sul secondo gradino del podio e inserirsi nell’albo dei primatisti societari. Una bella soddisfazione per una atleta che ha talento e si allena giudiziosamente. Brava anche Maddalena, che forse “sente” di più la gara e non rende per le effettive capacità (e magari… viene penalizzata da un tempo che non le appartiene). Sulla pista e sulle pedane, risparmiate dalla pioggia che poi impedirà la regolare conclusione delle gare, si rendono protagonisti altri atleti audacini: nella velocità maschile e femminile si migliorano tutti e quattro i nostri ragazzi a cominciare dal “guerriero” Mirko (8”49) e da Gabriele (8”97) finalmente sotto il muro dei 9”. Non da meno Giulia (8”83) e soprattutto Alessia (9”08) tolgono decimi ai loro primati e ottengono piazzamenti utilissimi alla classifica.

Nella pedana del peso normale amministrazione per Noemi (8,10) e Sofia (7,28) un po’ spaventate dai lanci delle avversarie, mentre si esalta Francesco e scaglia l’attrezzo oltre la fettuccia degli 11 metri (11,23) un miglioramento di un metro che dovrebbe far capire al giovanotto di credere maggiormente nei suoi mezzi e… allenarsi di conseguenza. Nel vortex il mingherlino Manuel si... perde fra i colossi che lo circondano e sfiora i 30 metri, mentre sono davvero brave Silvia e Meron, già sotto la pioggia battente, a incrementare i loro personali. Nel salto in lungo Matteo si esprime ai massimi livelli ottenendo un 4,80, con una battuta di grande precisione, che gli varrà la terza piazza; nella terza prova, con stacco fuori dalla pedana, si segnala ancora e fa capire che i 5 metri non sono così distanti dalla sua portata!
Nella stessa prova Stefano è sfortunato sul secondo salto, bello, ma nullo di pochissimo.

Inizia timidamente, come al solito, Ivana esordendo con un 3,80 ma recupera subito dopo e, sotto il diluvio, otterrà un 4,22, inizialmente attribuito ad una diversa atleta e corretto da Alessandro che vigilava per l’occasione; troppa gente in campo e un po’ di confusione in pedana come del resto era avvenuto anche nel vortex…
La gara del salto in lungo viene sospesa proprio dopo l’exploit di Ivana e non ripartirà più poiché l’uragano travolgerà i timidi ripari e allagherà la pedana e gran parte della pista, impedendo sia la disputa della gara di marcia sia le staffette, dove eravamo ansiosi di vedere all’opera i nostri quartetti.
Poca fortuna per Malithi che nel lungo infila un nullo iniziale e non avrà modo di rimediare.
Sfortunati anche i saltatori in alto: dopo la bella prova di Martina, sesta con 1,37, su una pedana scivolosa, la pioggia torrenziale fa sospendere la gara maschile ed impedisce a Roberto e Stefano di affrontare quote superiori a quelle iniziali di riscaldamento.
Dopo una lunga attesa e qualche tentativo di far ripartire la manifestazione gli organizzatori non possono far altro che ultimare le premiazioni delle gare effettuate e…. congedare le rappresentative radunate per il campionato di società: peccato, perché certamente ci sarebbero state altre soddisfazioni da parte dei nostri validi alfieri. Si saprà solo in seguito che le prove sospese e non effettuate sono state rinviate a domenica…. 22 settembre!
La trasferta si è rivelata altamente positiva sia per il comportamento in campo dei nostri ragazzi sia per il sostegno dei genitori. Ora ci sono le ultime gare stagionali e l’incontro genitori-figli , per le AUDACIADI ovvero le Olimpiadi dell’Audaces Nave!
Prepararsi e allenarsi per correre, lanciare di precisione ,camminare e…. divertirsi insieme.
Auguri ad Alessia e Sabrina che devono riprendersi da operazioni chirurgiche e incidenti, a chi affronterà gli esami di licenza media e…. a chi partirà per le vacanze !

 
             

Paolo

 
  Le immagini