Rodengo Saiano, 20 giugno 2013
Corse e salti da record nel solstizio d'estate

Si affaccia l’estate e la pattuglia di atleti “audacini” (24 presenti all’appello nonostante il caldo, il grest, gli esami, le vacanze...) si presenta su pista e pedane di Rodengo con una “verve” notevole.
Iniziano le… danze gli esordienti nella velocità, dopo un riscaldamento effettuato con il “collega” Ugo Venturini che , praticamente, dimostra gli esercizi che io, da… pensionato, non posso che proporre... a voce! I ragazzi gradiscono: preferiscono esempi e gesti concreti alle... parole.

In una serie, in base ai tempi di riferimento, vengono chiamate alla partenza cinque nostre ragazze! Una gara... sociale viene vinta da Alessia (8”82) che precede nell’ordine Chiara (8”84), Giulia (8”86), Letizia (8”96) e Sofia (9”10) mentre in altra serie Chiara otteneva 9”32.
Nell’ultima serie, quella con le atlete più veloci, ci sono Flavia e Susan e non sfigurano affatto dal momento che Flavia (8”12) coglierà la terza piazza assoluta salendo sul podio mentre Susan siglerà un bel (8”30) e si rifarà ampiamente nel salto in alto, dove per la prima volta supererà l’asticella posta a m. 1.15. Nella stessa gara agile anche Alessandro che ottiene il suo nuovo “personale” con la stessa misura e brave anche le altre esordienti (Letizia,1,10 ,Flavia, Giulia e Alessia con 1,00) che iniziano ad essere più tranquille di fronte al gesto tecnico non facile.

Nella velocità della categoria “ragazze” si trovano impegnate le nostre quattro staffettiste e si battono assai bene: Licia e Ivana ottengono infatti i loro nuovi primati (rispettivamente 8”54 e 8”76) mentre Giulia e Noemi (9”08 per entrambe) dimostrano che il quartetto potrebbe davvero siglare ottimi tempi in staffetta.
Fra i maschi peccato per Matteo e Manuel che non scendono in gara per piccoli, ma non trascurabili disturbi fisici. Bravi Gabriele (9”10) e Stefano (9”20) a confrontarsi con i migliori ottenendo validi tempi.

Fra le cadette Veronica vince alla grande la sua serie, anche se il cronometro (10”94) non le offrirà grosse soddisfazioni. Fra i cadetti Paolo, alleggerito dal... barbiere, si batte molto bene, con convinzione e ottiene il suo primato con 10”62! Tutto il gruppo citato si sposta quindi sulle pedane del salto in lungo e triplo dove si avranno brillanti risultati; Ivana, Giulia, Noemi e Licia effettueranno infatti salti sempre più consistenti, stimolate continuamente (indovinate da chi?) a non aver paura di salti nulli, ma invitate ad “entrare” sempre più veloci allo stacco! Alla fine… nessun nullo e primati migliorati da tre atlete su quattro con la vittoria di Licia che, sfruttando la sua velocità, atterra finalmente a 4,54 uguagliando il record di Ivana che invece si ferma a 4,29 e non esprime in pieno il suo notevole potenziale inserendo troppi passettini nella parte finale della rincorsa. Una volta liberata da questo problema tecnico Ivana saprà certamente regalarci ottimi risultati. Bravissime Noemi (finalmente a 4,10!) e Giulia (personale a 3,93) con continui miglioramenti nelle sequenze dei salti, segno che quando ci si concentra si possono ottenere prestazioni davvero importanti (e, credo, anche belle soddisfazioni personali).

Ci mettono impegno anche Stefano e Gabriele ed il primo si segnala per un ottimo 4,31 mentre Gabriele (3,95) non valica i quattro metri, abbondantemente alla sua portata, mancati per il solito sbilanciamento in avanti nella fase di stacco! Gesti tecnici da affinare e poi non mancheranno i miglioramenti! A proposito di soddisfazioni Veronica, al suo esordio nel salto triplo, ci regala l’ennesimo primato sociale! Pur saltando con una rincorsa limitata (per evitare noie muscolari) coglie un probante 9,38 che migliora di 10 cm il record precedente di Valentina Re.
Veronica appare ora primatista delle “cadette” navensi in nove gare e l’attacco al decimo primato potrebbe venire presto sui 300 metri.

Nella marcia sono impegnate due nostre esordienti: grintosa Chiara (6’51”30) che accetta un impegno faticoso con coraggio, mentre un po’ sfiduciata appare Sofia che, soffrendo, porta comunque a termine il suo compito.
Molto bravi i nostri atleti impegnati nelle gare di mezzofondo: iniziano subito “scoppiettanti” Martina, Arianna e Malithi: in una gara dominata dalle “solite” Campana-Favalli non sfigurano certamente e ritoccano alla grande, per l’ennesima volta, i loro primati personali. Martina “scende” a 3’32”96, Arianna addirittura a 3’31”72, nuovo primato di categoria per l’Audaces Nave, e Malithi mantiene la promessa fatta ad Alessandro scendendo sotto i quattro minuti (3’58”66).
Splendida serata nella quale anche Mattia si batte con generosità e demolisce il suo precedente primato ottenuto sotto la pioggia di Mariano Comense portandolo ad un dignitoso 3’40”12.
Non da meno infine Laura che, attraverso una giudiziosa condotta di gara, segue fedelmente le indicazioni assegnate e… abbatte di quattro secondi il suo precedente limite siglando 3’32”80.

Sono belle le immagini di chiusura di questo meeting con i nostri atleti stanchi, ma felici per questi miglioramenti, ottenuti grazie alla serietà del lavoro svolto. Un doveroso “in bocca al lupo” a Marcella e Paolo, convocati con la rappresentativa bresciana cadetti/e per la gara di lancio del disco e getto del peso: si svolgerà proprio a Mariano Comense dove le nostre squadre maschili e femminili (cat. Ragazzi) hanno ottenuto validi risultati prima del nubifragio che ha fatto sospendere la manifestazione.

Ora, dopo una lunga stagione agonistica, si va un po’ in vacanza, complici il caldo imperante e gli impegni di grest che… sfiancano. Per chi vuole comunque proseguire ad allenarsi (senza patire il caldo) segnaliamo che il sottoscritto, sino a fine giugno, sarà presente sabato, martedì e giovedi mattina (7,30-9) in pista, mentre Andrea e Fabio saranno disponibili nelle serate di lunedì e venerdi (19-20,30). Chi vuole allenarsi chiami… e gli sarà aperto (il cancello della pista!)

Chi invece volesse far vacanza non si faccia… scrupoli. Si riposi. La ripresa dei “soliti” allenamenti avverrà con calma, dopo ferragosto, in attesa di affrontare su pista gli ultimi impegni agonistici di una stagione particolarmente lunga e vivace.
Buone vacanze... scriveteci dai luoghi di villeggiatura… divertitevi... leggete… studiate e soprattutto state in movimento, camminate, andate in bici, nuotate… per non appesantirvi troppo!

Ciao a tutti e che le vacanze siano lo spunto per tornare a rivederci con sempre maggior entusiasmo e voglia di migliorare!

 
             

Paolo

 
  I risultati