Chiari, 26 aprile 2014
Il disco di Marcella vola… oltre il primato sociale!

Un sabato particolare è stato vissuto da tre nostri cadetti/e sulla pedana del lancio del disco a Chiari in occasione di una manifestazione regionale riservata alle categorie assolute; in un primo tempo la gara, seppur prevista, non è stata segnalata in orario e si è dovuti andare direttamente sul posto per conoscere, a più riprese, quando si sarebbe svolta (prima verso le quattro, poi mezz’ora più tardi e infine… dopo le 18 e trenta!). Una attesa snervante, colmata dalla “ visione” di alcune gare di buon livello tecnico come i salti tripli di Dominique Rovetta oltre i 15 metri, le volate sui 100 dominati da Mandji (10”86) le acrobazie dell’astista Luca Peggion salito in cielo sino a 4,90 le galoppate sui 400 di autentici atleti di valore come Cropelli e Migliorati (entrambi sotto i 50”) le bordate nel martello di Agata Gremi e Giulia Rossetti o le fiondate del giavellotto di Melchionda e Bolpagni per non dire dell’1.73 nell’alto di Nicole Arduini o il brillante 54”77 di Marta Maffioletti sul giro di pista… e tanto altro ancora di interessante per chi ama “la regina degli sport”.

Certamente nell’animo dei nostri giovani Marcella, Veronica e Paolo c’era la preoccupazione di ben figurare sulla pedana , protetta da una gabbia, che a Nave mai avevano potuto frequentare!
Si tratta di giovani atleti alle prime esperienze in questo difficile settore dell’atletica: il gesto, all’apparenza semplice, è in realtà quanto mai complesso per equilibrio, forza, dinamicità, velocità e potenza concentrati e richiesti da una disciplina che va affinata nel tempo, in… anni (non certo giorni!) di costante applicazione. Nonostante i timori e le ansie della vigilia sia Marcella che Veronica e Paolo hanno affrontato la gara con una certa “verve” e le due cadette sono riuscite nel tentativo di migliorare i loro limiti personali: Marcella ha realizzato infatti il nuovo primato sociale di categoria, scagliando l’attrezzo da 1 kg a m. 21,66, scalzando dall’albo d’oro il risultato di Lara Scaglia (20.15) ottenuto nel 2009.
Anche Veronica, potente, ma meno allenata di Marcella nel gesto tecnico, si è ugualmente migliorata portando il personale a m. 20,41, con ampi margini di miglioramento se solo saprà applicare l’esatta tecnica di lancio.

Per quanto riguarda Paolo un pomeriggio “storto” a causa dell’equilibrio precario in pedana, con rotazioni quasi mai completate che lo spingevano a realizzare nulli o lanci fuori settore.
Paolo seppur amareggiato per dover… pagare un ghiacciolo, deve aver pazienza e con il lavoro tecnico costante si toglierà ben altre soddisfazioni.
La più delusa di tutti pareva comunque Marcella…
Valle a capire le donne, amareggiate anche quando vincono… Su con la vita e un po’ di gioia!

 
             

Paolo