Cremona, 8 giugno 2014
A Cremona con la "crema" dell'Audaces Nave

Riconciliato con me stesso, con mente e cuore privi degli affanni di ieri, mantengo fede alla promessa di migliorare l’atteggiamento rivelato il giorno precedente e trascorro (….trascorriamo?) una delle più belle giornate di sport vissute quest’anno con i nostri giovani. Coinvolgo nella bellissima esperienza “Ruggi” un amico col quale trascorro alcuni momenti di relax giocando a briscola (…la terza età prevede simili appuntamenti!) e lo stesso “Ruggi” mi segnala che si è appassionato e divertito gradendo l’opportunità offerta! Allora è vero che trasmettiamo gioia e vivacità, non è una favola che ci inventiamo! Genitori e  fans sono il contorno ideale per sostenere le nostre “ragazze” impegnate in una bellissima esperienza agonistica e di amicizia: rappresentano Brescia in un consesso qualificato che presenta le 18 migliori squadre del settore giovanile  regionale e fanno senz’altro bella figura entrando nella “top ten” nonostante alcune spiacevoli assenze, una su tutte quella della sfortunata Beatrice… fermata ancora una volta da problemi di salute.

All’ultimo momento, confrontando le prestazioni  agonistiche di sabato, “ribalto” un po’ l’assetto della squadra… provocando una certa apprensione. Sono fortunato perché la scelta di portare Licia nel salto in lungo e affidare gli ostacoli alla coppia Elena e Valentina si rivela positiva: Licia piazza tre salti stupendi… senza sfruttare appieno la pedana… e atterra a 4,68 migliorandosi, seppur di un centimetro,  vincendo nettamente la gara, ma non il… telefonino!

Elena si esalta e migliora il suo p.b. (personal best) ritoccandolo (10”18)mentre Valentina, che già pregustava l’ebbrezza del… volo nel salto in alto, affronta gli ostacoli con minor determinazione di quanto ha fatto a Rezzato, siglando comunque un validissimo 10”80.

Nella velocità Maria si cruccia e mi chiede più volte  come andrà a finire: non sono un indovino, ma le pronostico una prestazione fra il 10”70 e 10”80 che… calzerà a pennello, ovviamente senza soddisfare né rassicurare  la “vis” agonistica di Maria! Dal canto su Flavia sarà anche una… velocista… tascabile, ma si mette in saccoccia tante altre avversarie  più… alte!

Arianna sfoggia una rincorsa più lunga di quella dell’amica Licia: la cosa non quadra e solo i passettini finali impediranno alla tenace fanciulla di atterrare oltre il fatidico… muro dei 4 metri sul quale si infrangono… ghiaccioli a gogò!

Rebecca è semplicemente… straordinaria: il caldo imperante (32°) non dà tregua e le consiglio una tattica di gara ,con determinati passaggi cronometrici, che adotterà alla lettera, sfoderando tutta la sua prorompente forza nei 300 metri finali, un… crescendo da brividi che esalterà tutta la tribuna e le farà demolire il p.b. di quasi 10 secondi!

Fantastica davvero! Nei “concorsi” (alto, peso e vortex) l’Audaces Nave schierava giovanissime protagoniste, emozionate, ma brave: brava Letizia, confortata da Renato, a non farsi condizionare dai primi salti sbagliati e a superare 1.20 ovvero eguagliare il suo attuale primato. Altre due giovanissime (Sofia e Francesca) si cimentavano nel peso avendo come obiettivo gli 8 metri… sfiorati (7,99) da Sofia che lancia da ferma, mentre Francesca ha migliorato il suo primato personale finendo di una spanna “sotto” l’amica. Nel vortex Alessia, che pregusta il fine pomeriggio nella piscina di casa,  sfiora i 30 metri e appare più rinfrancata  anche Arianna dopo il fresco rientro alle gare con la casacca giallorosa.

La staffetta conclusiva era attesa con particolare trepidazione; l’annuncio che la formazione “audacina” corre in prima frazione… smorza un po’ le aspettative ed il fatto che la fase finale del tracciato fosse ampiamente bagnata faceva temere preoccupazioni… infondate come la storia dei sassolini gettati nella stessa corsia per danneggiarci (versione riportata dal fantasioso Simone!)
Per farla breve le nostre validissime Elena, Arianna, Maria e Licia otterranno il quarto gradino del podio correndo in poco più di 54”, una prestazione egregia, ma resta la consapevolezza che una corsia diversa avrebbe potuto influire meglio sugli sforzi delle nostre brave velociste, giustamente felici della bella medaglia  conquistata e delle stupende  immagini realizzate dal presidente-fotografo Alessandro, che ottiene sempre effetti magici dalle sue inquadrature (vedi salto di Susan a Rezzato…) e mi sembra persino di… veder sorridere Emma la renna (sarà la fame?)

Un pomeriggio davvero bello e sereno, caldo, ma rinfrescato dai miei spruzzi, rivolti anche ai genitori e… ricambiati (in un sol colpo) da una doccia… consistente, accettata di buon grado e sopportata poi  con una maglia asciutta gentilmente fornita da Renato.
Sul pulman che ci riportava a casa clima di amicizia e gioia, gli annunci dei prossimi impegni sia… gastronomici (pizzata di martedì con oltre cento partecipanti) che agonistici (22 giugno con le Audaciadi, gare che impegneranno genitori e figli) e le ultime gare di stagione previste a Rodengo Saiano (serata del 25 giugno) e Chiari (prove multiple per tutti sabato 28 giugno).

P.S. Carlo è restìo e modesto, ma il giorno in cui conquistavamo il Meeting di Rezzato  lui vinceva una gara di bocce, denominata  “Lui e Lei” in compagnia di una dama… sorteggiata per l’occasione!
Fategli i complimenti… senza dir nulla alla moglie!

Ciao e… complimenti vivissimi a tutti, grandi e piccoli.

 
             

Paolo

 
  Risultati              
  Risultati società              
  Le immagini