Cortenova, 17 marzo 2013
Io c'ero, anche se sotto la neve!


Cortenova è un appuntamento classico del mezzofondo giovanile: da ben 16 anni sui prati della località lecchese (1.300 abitanti, altitudine 483 m s.l.m.) si incontrano le rappresentative di varie province e regioni (qualche volta anche nazioni) per un confronto fra le migliori promesse della corsa fra i prati ed alcuni dei protagonisti delle passate stagioni si sono confermati di grande talento anche da "grandi".

Siamo a quattro giorni dalla... primavera, ma nevica copiosamente e l'ambiente è decisamente invernale. Meglio la neve della pioggia, ma lo scorso anno, pur facendo freddo, c'era un bellissimo sole e la gara si gustava con maggior gioia e comodità.


L'Audaces Nave, nella passata stagione era presente con il terzetto composto da Stefano Cordella, Matteo Faini e Alessia Degiacomi: quest'anno Stefano ritorna, mentre Matteo, pur convocato come riserva, opta per il basket e Alessia è purtroppo alle prese con malanni al ginocchio che ci auguriamo possano presto sparire per riprendere l'attività e stare attivamente con noi, come crediamo desideri fortemente.

Accanto a Stefano sono presenti due giovani di Caino, Flavia Seggioli e Licia Degiacomi e la "cortinese" Arianna Pedrali, segno che la società, pur senza spremere tanto i propri atleti, può contare su buoni elementi in grado di vivere esperienze interessanti e preziose.

La levataccia, la lunga trasferta, il freddo e la neve tolgono un po' di... brio e risorse ai nostri virgulti che si battono con avversari di tutto riguardo, i migliori di una scala di valori di caratura inter-regionale poiché alla rassegna sono presenti formazioni non solo lombarde, ma anche provenienti da Trento, Genova, Cuneo e dal Canton Ticino. Quello che conta, per noi, è la ricerca dello spirito di adattamento, la voglia di dare il meglio di sé, la capacità di apprezzare chi è migliore e al tempo stesso non abbattersi se la fatica è grande... tutte cose che i nostri atleti mettono in pratica.

Ci spiace invece che un malessere abbia colto Arianna poco prima del via, impedendole una partecipazione meritata per attaccamento e voglia di partecipare: concentri le sue energie sulla gara di Concesio, una trasferta breve nella quale domenica prossima speriamo siano tanti gli atleti presenti in casacca giallorossa.

Gli impegni con la rappresentativa onorano chi partecipa e la loro società di provenienza e pertanto noi siamo oltremodo felici che i nostri atleti abbiano avuto queste opportunità, anche se incontrano avversari di valore. In un prossimo futuro potranno dire di aver conosciuto e corso con coetanei che magari parteciperanno a campionati nazionali o addirittura Olimpiadi. Certamente questa data del 17 marzo 2013 resterà nei loro cuori per tante ricorrenze importanti: è l'anniversario dell'Unità d'Italia, è collocata in una settimana storica nella quale è stato eletto il nuovo Papa Francesco, sono stati eletti il Presidente della Camera (la signora Boldrini) e quello del Senato (l'ex magistrato Grasso)... e hanno corso a Cortenova sotto la neve, per la prima volta con il chip (a proposito... l'avete riconsegnato?) festeggiando i successi di Favalli e Campana e il quarto posto della rappresentativa bresciana.

Grazie a tutti, alla Federazione provinciale, a tutti gli atleti della nostra valida rappresentativa, ai loro tecnici e dirigenti, ai genitori pazienti e responsabili, ai tanti amici conosciuti in questa circostanza, agli organizzatori davvero bravi a fronteggiare l'inclemenza del tempo e al nostro premuroso presidente, Alessandro, che ci ha scarrozzati sulla fiammante vettura (ma nel baule ci metta un paio di scarponi per ogni evenienza e, gentile richiesta, si procuri la musica di Rafael Gualazzi).

L'arrivederci è per domenica sui prati di Concesio (15mila abitanti, altitudine 216 m. s.l.m.) dove speriamo che il tempo sia bello, almeno per allietare l'ultima campestre di una stagione un po' troppo fredda e... bagnata.

 
             

Paolo

 
  I risultati:
- Esordienti F 2002
- Ragazze 2001
- Ragazzi 2001

Le immagini