Rodengo Saiano, 12 aprile 2014
Una settimana intensa... e buona Pasqua!

Quella che precede la Pasqua è stata una settimana intensa, ricca di gioie, fatiche, soddisfazioni e qualche… incidente! Le “prove” degli alunni di quarta e quinta per il progetto Perseus, la festosa riunione conviviale alla Calchera in occasione della “pizza in compagnia” hanno rivelato quanto sia bello stare insieme e come il gruppo dei nostri piccoli-grandi atleti sia affiatato. Bravo il nostro Presidente a motivare gli “audacini” che si sono distinti nel corso della scorsa stagione e che stanno ribadendo a suon di risultati le loro potenzialità anche in questa annata 2014. Quanto sia vera questa affermazione i “nostri” l’hanno fatto intendere in occasione della fase distrettuale dei Giochi della Gioventù con prestazioni davvero valide che hanno consentito alla scuola G.Galilei di piazzare nella finale provinciale sia la formazione maschile che quella femminile! La G.Galilei ha una storia di prestigio nell’atletica e noi, come Audaces Nave, abbiamo sempre contribuito ai brillanti risultati che raccoglie nella disciplina che ci è cara. Bravi tutti i nostri rappresentanti ed anche quelli che ci  hanno (momentaneamente?)… lasciato come Matteo Faini (miglioratosi nel lungo sino a varcare la soglia fatidica dei 5 metri) Maddalena Laffranchini (finalmente frizzante sulle barriere come la compagna Silvia Caravaggi) Ivana Giacomelli nel “suo” salto in lungo che sembra un innamorato da non abbandonare, Noemi Ronchi nel peso, dove è apparsa una nuova valida protagonista “scovata” dalla scuola, El Hadji Dauda Fadilatou, così come il potente lanciatore di vortex Gabriel Breshani  che ha scagliato il “giocattolo” a ben 55,33 metri!
Sono “nostre”  altre valide protagoniste come Martina Dossi (vincitrice dell’alto) Martina Spagnoli e Valentina Valcamonico (brave nel mezzofondo)   Giulia Franzoni (velocità) mentre Sabrina Ceresoli (lungo) e Alessia Patti (velocità) stanno meditando un… “ritorno” in... famiglia. “Prestate” dalla pallavolo, dalla ginnastica e dal basket  brave le lanciatrici di vortex Alessia Pennacchio, Lorena Mazzolari e la giovanissima Laura Garigali così come se la cavava bene nel salto in lungo Alessia Bragaglio e decisamente brave risultavano Beatrice Bernardis e Francesca Balduchelli nella velocità, Susan Minetta e Maddalena Senestrari sui 600 metri, tutte gare  riservate agli studenti di prima media. Fra i maschi di questa categoria vittoriosi risultavano i “calciatori” El Hadji Diamilou e Francesco Paradisi: il primo otteneva 4,19 nel salto in lungo precedendo l’audacino Alessandro Venturini (3,92) mentre Francesco sparava il “vortex” a quasi 50 metri, fra la sorpresa di tutti meno che la nostra, avendolo già visto in azione nelle gare del Perseus quando era alla scuola elementare. Positivi erano  anche  Matteo Ronchi e Simone Spagnoli nella velocità ,mentre si “perdevano” sui 600 i pur validi Boscaini e Moreschi. Fra i “grandi” a livello  maschile i nostri rappresentanti “audacini” erano pochi,ma… buoni: che dire infatti di Stefano Cordella salito a 1.56 nel salto in alto o di Gabriele Azzani (4,30 nel lungo)  per non parlare degli ex  Mirko Brandolini (10”72 nella velocità) con il “tennista” Giacomo Bianchetti capace di 11”24  mentre Francesco  Collio e Andrea Venturini ottenevano 9,26 e 8,74 nel peso e Lorenzo Pastori lanciava il vortex a 33,37 metri.  La scuola ha segnalato anche improvvisati, ma  bravi interpreti di ostacoli: ha… ballato davvero  bene Diego Bragaglio sulle barriere (15”58) così come Luca Minelli (16”48) mentre nel mezzofondo il calciatore Mattia Pacchieni ha corso i 1000 in un ottimo 3’20”11 ed il tennista Luca Rivetta ha concluso la sua fatica in 3’32”59. C’era attesa per le staffette, ma la formazione femminile ,ampiamente in vantaggio nella sua batteria, rovinava tutto con lo scambio errato  fra le ultime frazioniste (motivo in più per migliorarsi nella gara provinciale) mentre il quartetto maschile non andava oltre un modesto 54”10. (Ma quando mai hanno provato i cambi?). Concludendo, una  bella giornata di sport : i colleghi insegnanti di educazione fisica possono essere soddisfatti avendo piazzato in finale entrambe le formazioni; con qualche ritocco  le ambizioni di podio a livello provinciale, specialmente per quanto riguarda il settore femminile, non sono fuori luogo. L’unica nota… stonata è stata quella relativa al… trattamento della mia fedele  Toyota Yaris, tamponata il lunedi e sfregiata ben bene  venerdi mattina nel parcheggio dove sembrava riposasse tranquilla prima che un grosso e nero SUV la travolgesse! Danni solo materiali per fortuna, con qualche protezione… dall’Alto!

Per concludere la settimana delle Palme il secondo appuntamento agonistico di Rodengo Saiano ha visto gli “audacini” alle prese con lunghissime, estenuanti… prove multiple (Biathlon esordienti e Triathlon  ragazzi/e) e altre gare per Cadetti/e. per un totale di 950 presenze gara! (146 cadetti, 428 ragazzi, 367 esordienti). Nell’Audaces Nave  qualche assenza di troppo per… riposo dopo gli sforzi… scolastici (!) o per altre necessità (!) , ma ottime  le prestazioni e generosa la  partecipazione di molti tesserati  e di pazienti genitori che, per ore, li hanno incitati dalle tribune, vuote solo dopo le 20,45!

Davvero numerosi i nostri atleti impegnati sia nelle prove multiple (dove hanno brillato Stefano Cordella e Gabriele Azzani fra i maschi e Licia Degiacomi fra le ragazze, ma   altri coetanei (Lorenzo, Alessandro, Mattia, Simone, Elena, Maria, Arianna, Rebecca, Valentina, Flavia, Letizia, Sofia e Lucilla) li hanno emulati conseguendo vari primati personali! Bravi tutti così come gli esordienti e i cadetti: fra i primi in luce Susan Minetta , la staffetta (Sabrina, Naomi, Sara e Susan d’un soffio giù dal podio) Aida e Chiara con Marco unico, valido maschietto in evidenza. Fra i più grandi non sono mancate soddisfazioni da parte di Paolo  e Samuele (bella la sfida che li ha portati al “personale” nella velocità). Samuele  finalmente otteneva  il  meritato primato societario nel triplo andando ben oltre la barriera degli 11 metri . Nella stessa gara faceva un buon esordio stagionale ( 9,58) Veronica Rossetti, seppur alle prese con una rincorsa di… sicurezza. (La specialità è fra le più pericolose per soggetti in crescita)

Nella velocità brava ancora  Veronica, bravissime  Benedetta (che attendiamo all’esordio nella staffetta veloce) e Noemi con bei tempi  sugli 80, penalizzati dal forte  vento contrario.
Miglioramento anche per la valida Martina Dossi nell’alto (dopo l’1,35 del giorno prima otteneva 1,40) quota che  certamente migliorerà ora che sulla nostra pista è stata riattivata la zona caduta.
Per finire una lode ai tanti, pazienti, genitori, alcuni dei quali, come noi, hanno fatto letteralmente una… indigestione di gare , come  il… giudice  Carlo che  ha dovuto misurare oltre 450… getti del peso mentre il Presidente  Alessandro si è sorbito… una seconda giornata di lavoro!

Un grazie di cuore al simpatico e fortissimo velocista Levi Mandji Roche che ha mantenuto fede alla promessa di dedicare una sua foto autografata alle nostre ragazze. A proposito di atleti forti: in queste settimane si stanno allenando sulla nostra pista e sulle nostre pedane atleti, maschi e femmine, di prestigio e avete l’occasione di   vederli all’opera da vicino. Questo non vuol dire… girovagare sulle corsie come se foste in piazza… chiaro? La cosa vale soprattutto quando ci sono di mezzo  i lanci… vero Simone & Company?

A chi è rimasto deluso per un salto nullo o per una mancata prestazione suggeriamo di rivolgere un pensiero… (ed una preghiera) al 13enne Alessio Quaini di Vallio, morto a scuola per una disfunzione cardiaca.
Quello ed altri legati alla malattia (auguri all’amico  Giovanni Bonori) sono drammi veri  sui quali riflettere… apprezzando ogni giorno  di essere in buona salute, avere una bella famiglia ed essere in allegra compagnia!

Una felice e serena Pasqua a tutti!  

 
             

Paolo

 
  Risultati              
  Le immagini