Rodengo Saiano, 7 aprile 2018
Un buon esordio a Rodengo

Esordio positivo della squadra “audacina” a Rodengo Saiano in occasione della prima manifestazione su pista dell’annata 2018; sulla “nuovissima” pista (quand’è che Nave potrà riavere un impianto simile ed una attrezzatura completa?) la prima gara in programma (300 hs) ha visto protagonista proprio Marta Braghini che ha vinto stabilendo il suo primato personale 50”86! Una iniezione di fiducia per Marta e per la squadra cadette che ha avuto da Simona, Ludovica, Sara altre valide conferme. Simona si è migliorata vistosamente nel triplo (9,65), dove sta dosando la tempistica e la distribuzione dei balzi e ha superato i 9 metri nel peso, dove sta tornando su valori espressi in passato. E’ salita due volte sul secondo gradino del podio facendo incetta di…calze. Ludovica si è espressa benissimo sui 2000 metri, sapendo soffrire con tenacia e scendendo ampiamente sotto preventivata la barriera degli 8 minuti.
Sara ha superato lo choc del… peso finendo ottava (7,46) e si è messa in evidenza nella velocità divorandogli 80 metri in 11”15 dopo che Marta aveva corso in 11”24 e le brave Angelica e Silvia rispettivamente in 12”18 e 12”22.
Attendendo… Alessia belle prospettive nella staffetta 4x100!
L’unico cadetto, Marco, si è destreggiato sui 300 ostacoli, mancando di un soffio il podio, e nel giavellotto dove, litigando con l’attrezzo e la rincorsa, è riuscito ad ottenere 17,16 misura che migliorerà ampiamente nel corso della stagione.

Fra le ragazze, impegnate nel biathlon e staffetta (improvvisata) abbiamo apprezzato le doti di Giorgia e Roberta nella velocità, di Marta nel vortex, di Elisa e Rita nel mezzofondo e salto in lungo e la gioia di portare a termine, niente male, la loro prima staffetta correndo sotto il minuto! Brava anche Margherita che avevo dato per… assente, ma che invece si è ben comportata soprattutto nel vortex.
Fra i ragazzi altre buone prove sono state quelle di Davide sia nella velocità che nel vortex, consentendogli di essere quinto nella classifica del biathlon… e il migliore dell’annata 2006. Occorre pazienza e tempo e i risultati lo ripagheranno. Bravo anche Lorenzo, un po’ troppo in tensione quando si presenta in gara: positivo nel salto in lungo, valido si 1000 dove ha saputo gestire le forze.
Bravi anche Luca e Andrea, anche se alle prese con gare non congeniali. Nella staffetta (improvvisata) hanno perso il confronto cronometrico con le coetanee e attenderanno il ritorno (dal Papa) di Jacopo per cercare una rivincita. Non sanno che dal Papa torneranno anche Iris e Arianna e le cose (a mio parere)… non cambieranno!

Gli appuntamenti di aprile sono numerosi e daranno modo a tutti di provare tante specialità. Desidero una collaborazione maggiore dei giovani durante gli allenamenti in pista, dove l’ambiente è dispersivo e i ragazzi affrontano contemporaneamente varie attività. Raccomando l’impegno e la voglia di ”essere squadra” soprattutto quando (come a Salò) ci sarà il Trofeo a squadre che comprende esordienti, ragazzi e cadetti! Ringrazio Renato e i genitori che hanno pazientato a Rodengo e spero non debba avvenire sempre: purtroppo vanno a vuoto ogni anno i consigli di organizzare manifestazioni più… corte!
Troverete il programma degli allenamenti in pista e, come sempre, aprile ci… delizierà con giornate di pioggia.
Non siamo masochisti, staremo al coperto sopportando i disagi.
A presto.

 
             

Paolo