Rieti, 17 giugno 2018
Elena d'argento a Rieti, passaporto per gli Europei!

Ancora attivo, per i colori “audacini“, il bilancio della settimana appena trascorsa grazie alla presenza di un quintetto che disputa a Pompegnino di Vobarno la manifestazione di corsa su strada Vobarno Kids Run.
E’ Ludovica Trabona che, nel tardo pomeriggio di sabato, conferma il suo stato di grazia correndo fra le cadette, agguantando con determinazione uno splendido secondo posto alle spalle della consueta Haiat e prevalendo in volata sulla rezzatese Bresciani. Una bella impresa e una meritata iniezione di fiducia per la giovane che sta dimostrando il suo talento nelle gare di resistenza. Nella stessa prova da elogiare il consueto e tenace comportamento di Simona che conclude la gara al settimo posto pensando già alle… fatiche delle prove multiple!

In campo maschile, assente Marco per impegni scolastici (esami!) sono stati tre “ragazzi” a difendere egregiamente i colori giallorossi nella gara più partecipata della serata: Jacopo si è piazzato sesto, alle spalle di coetanei che praticano quasi sempre il mezzofondo, e bravi sono stati anche Lorenzo (9°) e Andrea (14°) che ha concluso la sua gara stringendo i denti. Non li ho visti gareggiare per un impegno familiare a Gavardo, il ricordo dei miei genitori scomparsi.

Altre due giovani di provenienza audacina erano impegnate in settimana in manifestazioni di carattere nazionale: Veronica a Tarquinia nel memorial Silano Simeon di lanci ed Elena a Rieti nel campionato tricolore della categoria allieve. La “nostra” discobola non ha sfigurato fra le protagoniste di livello nazionale scagliando l’attrezzo a m.43,49 cogliendo la settima piazza. In gara c’erano Aniballi, Strumillo, Capoferri, Fortuna vale a dire il meglio delle specialiste italiane nella disciplina cara al compianto Silvano Simeon che è stato mio compagno di studi all’ISEF di Milano. In questo periodo Veronica sarà impegnata negli esami di maturità e sin d’ora le auguriamo… buona fortuna, certi che saprà cavarsela nel migliore dei modi. In bocca al lupo… anche per quanto riguarda l’esame di guida e le vicende… affettive!!!

Elena era impegnata sulla prova dei 100 ostacoli dopo aver dato prova di un ottimo stato di forma collezionando “crono” di grande livello. L’ho ammirata via streaming nella mattinata di domenica, sorridente (ma giustamente tesa) durante le batterie: ho atteso la settima batteria per vederla distendersi con scioltezza in sesta corsia e... demolire il suo primato portandolo a 13”82!
Alle 11,30 finale ancor più entusiasmante e nuovo primato personale frantumato alla grande con un 13”68 che risulterà “crono” secondo solo alla giovanissima vincitrice Veronica Besana (quante Veroniche di talento fra le giovani!!!) Un salto sulla sedia e il secondo tentativo, fallito, di collegarmi con Andrea e complimentarmi con allenatore ed atleta che dovrebbe aver ottenuto largamente il pass per i campionati europei in terra ungherese di inizio luglio! Sarebbe la prima giovane proveniente dall’AUDACES NAVE a disputare un campionato europeo!
Bello l’abbraccio di Elena a fine gara con le avversarie Besana, Crida, Japichino, speranze azzurre del futuro azzurro al femminile.

Tanti i bresciani visti all’opera a Rieti e complimenti a tutti, da chi è salito sul podio (Favalli, Ducoli, Reffo oltre alla nostra Elena) a chi ha portato in alto i colori di una provincia attiva nella promozione della regina degli sport.
Fra loro poteva esserci anche il nostro Stefano: l’avrebbe ampiamente meritato, ma la sorte non gli è stata propizia in questa sfortunata stagione.
Un abbraccio ad Elena e complimenti vivissimi ad Andrea per le belle emozioni regalate in questa “storica” giornata di sport.

 
             

Paolo