Borgo San Giacomo, 11 marzo 2018
La pioggia di marzo... dentro e fuori

Fine settimana all’insegna della pioggia, caduta copiosa e incessante; ne hanno fatto… le spese alcune manifestazioni alle quali partecipavano i nostri baldi giovani, a cominciare da Martina che a Gubbio era impegnata nella finale nazionale di cross dei campionati di società juniores. Da atleta seria e coscienziosa Martina ha svolto il suo compito non facile (6 km di cross fangoso non si improvvisano!) ed ha portato a termine la dura fatica consentendo alla squadra di classificarsi ad un onorevole 13°posto. A Gubbio abbiamo ammirato le imprese di validissimi giovani bresciani a cominciare dal trio di allieve Ducoli, Favalli, Bellini che ha portato al trionfo la società bresciana già capace di risultare terza fra le grandi con atlete locali o acquisite. Erano campionati italiani, ma la presenza straniera si è evidenziata… parecchio!
Brave le atlete di Lonato in campo amatoriale, bravissimo Matteo Carasi a battersi da cadetto fra i migliori d’Italia, anche se la Lombardia, dopo anni di successi, ha dovuto inchinarsi alla validità dei… piemontesi.
Chissà che non calino le… arie di certi personaggi federali!

I “nostri” audacini erano alle prese con la manifestazione su strada di Acqualunga di Borgo S.Giacomo... e con i “lanci” di Simona che a Bergamo si presentava nel Trofeo intestato al collega indimenticabile Giambi Foresti. In realtà il maltempo (neve) che aveva costretto gli organizzatori a cancellare la prima prova prevista ha impedito nuovamente il corretto svolgimento delle gare, tanto che Simona non ha potuto presentarsi in pedana per il getto del peso.
Il giorno prima, sempre disturbato dalla pioggia, era comunque riuscita a cogliere una sufficiente classifica seppur con un lancio inferiore alle attese. Coraggio… verranno tempi migliori…

Bravo Jacopo, risultato il migliore (10°) della pattuglia di “coraggiosi” all’opera in quel di Borgo S. Giacomo. Anche in questo caso… pioggia a volontà sugli sforzi dei partecipanti e, fortunatamente, nessun incidente sul percorso.
Da citare, dopo Jacopo Marrale, le prestazioni di Davide Tameni (18°) Lorenzo Bossini (22°) e, fra i cadetti dell’esemplare e indomabile Marco Prandini (13°); il “quartetto” è riuscito addirittura a cogliere la quinta piazza di società nel settore maschile, mentre in quello femminile l’unica atleta presente è stata la sempre ammirevole Elisa Schirolli (14^).

Come annunciato avevo impegni familiari e, per tempo, avevo dichiarato la mia… assenza alle manifestazioni di questo fine settimana; un po’ di rimorso l’ho provato e vi assicuro che, quando ho potuto, mi sono collegato in tutti i modi per non perdere le immagini di Gubbio, conoscere i risultati di Bergamo (che non uscivano mai…) né quelli di Acqualunga apparsi solo in serata.
Continua a piovere anche mentre scrivo queste note e le previsioni non sono rosee nemmeno per la settimana che sta iniziando…
Non possiamo farci nulla e speriamo che la primavera venga al più presto.
Magari fra una decina di giorni ci lamenteremo… del troppo caldo!

Intanto spero che Alessandro trovi finalmente la data e l’ambiente adatto per incontrare tecnici, dirigenti, genitori e atleti dell’AUDACES NAVE e… fare una lunga chiacchierata sulla situazione della società alla luce dell’attuale situazione un po’ precaria.
Contrariamente al solito sono più ottimista e spero vivamente si possa “arginare” il momento critico.
Personalmente ho vissuto un momento particolare sia per piccoli problemi di salute sia per i troppi funerali e lutti che mi hanno coinvolto a Nave, Gavardo, Rezzato paesi nei quali ho lavorato e avuto contatti con persone che mi sono rimaste “dentro”.
La vita continua e, nei momenti critici, apprezzo sempre più le… canzoni(o meglio…. le poesie!) di Cremonini, Pausini, Gualazzi, Antonacci, Mango, Battisti, Vasco, Jovanotti e… ultimamente la splendida “Adesso” di Diodato/Paci
Dite che sto diventando patetico oltre che vecchio? Probabile… ciao a tutti.

 
             

Paolo