Padova, 24-25 febbraio 2018
Il gello della "buriana" superato dai risultati delle nostre cadette

Dopo tanti annunci catastrofici da parte dei mass media si avverte l’arrivo del freddo intenso proveniente dalle steppe russe. L’antidoto? Non le coperte, non i caminetti accesi, ma il… calore che scalda il cuore verificando i risultati ottenuti a Padova nel fine settimana!
Un appuntamento importante per aver fatto comprendere “a tutti” che quando le nostre cadette si impegnano i successi non mancano! Come fai ad avere freddo quando scopri che Alessia migliora ancora la sua già validissima prestazione indoor nel salto in lungo (ora 6 metri esatti!). Come fai ad avere freddo se la stessa Alessia, lanciata da Ludovica, Sara, Simona, porta la staffetta 4x200 ad un successo strepitoso confortato da un crono di valore nazionale? Come fai a non scaldarti se nella pedana del lungo anche Sara e Ludovica si migliorano, con Sara che è già proiettata a varcare la soglia dei 5 metri al suo primo anno da cadetta?
Qualche cosina da rivedere c’è per Marta nell’alto e per Simona fra le barriere, ma il tempo e la voglia di crescere daranno i loro frutti. Che dire poi se si aggiungono altri interessanti risultati come l’ennesimo exploit di Alessia (200 corsi in 25”30 !) e l’esordio positivo di Sara sulla distanza (28”24) il p.p. ottenuto da Ludovica nel mezzofondo veloce (600 in 1’51”69) e il personale nel “triplo” (9,58) di Simona? (non ha partecipato al getto del peso perché concomitante con i tre balzi)

Quando la squadra sarà al completo con gli inserimenti di Angelica, Silvia, Fatima Giulia e (forse) altre che “tornano all’ovile” quali ulteriori soddisfazioni ci attendono? Stiamo con i piedi per terra e non sogniamo troppo. Nel frattempo ragazze un grande GRAZIE a voi e ai genitori che vi seguono, vi accompagnano, sostenendo sacrifici e anche costi non indifferenti. Certamente richiedere cifre esose per le gare e non offrire nemmeno la soddisfazione di una premiazione non ci sembra giusto. Saremo forse “provinciali”, ma il rispetto per i giovani passa anche da questi gesti.
Speriamo che i risultati delle “cadette” spingano anche i più giovani (attesi domenica nella indoor di Castenedolo) a dare il meglio delle loro capacità.

Se poi la ciliegina sulla torta la mette Veronica ottenendo a Rieti il secondo posto ai campionati nazionali giovanili nel disco(guadagnandosi la convocazione per il triangolare di Nantes nel prossimo fine settimana!) altro che gelo: ci sale una vampata di caldo e di orgoglio. (…in realtà scoprirò che è febbre!)

Bravissime tutte e bravissimo anche Andrea che le ha seguite nell’intero week end con la consueta dedizione.

 
             

Paolo