Nave, 8 gennaio 2018
Buon 2018 a tutti

L’Epifania… tutte le feste si porta via ed anche quest’anno le vacanze sono volate in un attimo.

Mentre scrivo penso alle “levatacce” che costringeranno i nostri giovani ad uscire dal tepore del letto e, come dice il poeta “al travaglio usato ognun farà ritorno”. Spero che per tutti le vacanze siano state un felice momento di riposo, svago, tranquillità, serenità e… salute.
E così spero vivamente prosegua nell’anno 2018.

Personalmente ho vissuto con allegria e simpatia i tanti momenti di allenamento proposti nella tarda mattinata dei giorni feriali; una proposta gustata da pochi, ma che mi è sembrata assai positiva per la leggerezza con la quale tutti insieme l’abbiamo vissuta.
Sono certo che altri abbiano fatto scelte altrettanto positive, magari sfruttando la presenza di genitori indaffarati in altri momenti dell’anno, visitando località o ambienti sconosciuti, praticando altre discipline o semplicemente godendo del riposo e della quiete.

Quest’anno inizia nel migliore dei modi per alcuni atleti seguiti dal “nostro” appassionato coach Andrea: parlo di Elena che si è già segnalata vincente nell’indoor di Padova sui 60 ostacoli, parlo di Silvia e Alexi che sono saliti sul podio nelle prove multiple di Bergamo, parlo di Roberta che esplora con buon profitto le stesse prove multiple, mentre Stefano ha dovuto rinunciare all’impegno, che certamente l’avrebbe visto fra i protagonisti, per un risentimento muscolare.
Anche Martina ha esordito bene fra le juniores (due!) nel cross di Bedizzole e presto sarà la volta degli altri giovani “audacini” alle prese con il cross, mentre non mancheranno soddisfazioni per quanti aderiranno all’attività indoor.

Insomma si ricomincia e ognuno è chiamato a dare il meglio di sé in fatto di presenza e serietà per poter affrontare gli impegni e sentirsi soddisfatto dei suoi miglioramenti e delle sue prestazioni.
Ringrazio genitori, colleghi e il presidente per i regali ricevuti nei giorni di festa, graditi ovviamente e spero che altri… regali me li procurino i ragazzi che partecipano all’attività della gloriosa società giallorossa che onoriamo.
Qualcuno potrà realizzare i suoi… sogni, altri ci proveranno.

Mi ha colpito nell’intervista del mese il “sogno“ di Andrea Abeni (vincere una campestre!) ma soprattutto il fatto che, precisando i suoi idoli atletici, abbia indicato Bolt in campo maschile e… Alessia Seramondi in campo femminile!
Già, sognare non costa nulla… e i sogni, a volte, si avverano.

Un abbraccio a tutti e…. ora sotto con gli allenamenti.

 
             

Paolo