Chiari, 25 aprile 2017
Le 10 fatiche di "Ercolino" Cordella e il poker di podi delle staffette audacine

Una fitta agenda di impegni agonistici ha visto impegnati in questo scorcio d’aprile diversi giovani “audacini” (ed ex) in varie parti della Lombardia ed anche nella manifestazione studentesca dedicata al compianto collega Maurizio Pasqui, svolta proprio su pista e pedane di casa nostra. Vedremo di tornare presto sulla manifestazione che ha coinvolto Comune di Nave, Provveditorato agli Studi, Istituto scolastico G. Galilei e Audaces Nave.

Fra le riunioni FIDAL sabato 22 aprile c’è stata quella svoltasi a Gavardo dove Martina si è cimentata per la sua seconda volta nella gara dei 20’ di corsa, migliorando il P.B. (personal best) che ora risulta di m.4335, quasi undici giri di pista! Brava Martina per la costanza degli allenamenti e per i risultati scolastici.

Nel fine settimana a Busto Arsizio Stefano Cordella era impegnato per la prima volta nel decathlon allievi, dieci prove massacranti che mettono a dura prova gli atleti alle prese con salti, lanci, corse ad ostacoli, velocità, resistenza. Il “nostro”…Ercolino si è ben destreggiato in questa disciplina ed ha ottenuto 5561 punti piazzandosi al 4° posto regionale, sfiorando di poco il bronzo, ma risultando il primo dei nati nel 2001 (prosegue lo spettacolare confronto con l’amico-rivale Facchineri). Belle le gare di Stefano nelle prove tecniche e superbo nei salti (asta, alto e lungo) mentre molta sofferenza viene dalle corse. Bravissimo!!! Fra le gare di contorno delle prove multiple c’era anche la prova dei 100hs dove Elena è risultata nettamente la migliore con 15”06 ribadendo di essere in ottima forma.

A Mantova, nella manifestazione che inaugurava la nuova pista, si sono fatte onore anche Alessia, Simona e Ludovica: la prima ha colto la seconda piazza sugli 80 piani corsi in 10”42 nonostante il vento contrario e si è ripetuta vincente con un balzo di m.5,36 nel salto in lungo! Deve essere una meraviglia vederla all’opera.
Bravissima anche Simona che dopo aver corso in 11”35 la gara veloce si è cimentata nel peso con un valido 8,81. Simona non perde un colpo e con Alessia darà vita ad una appassionante gara “interna” per la designazione dell’atleta della stagione. Ludovica eguaglia la il suo primato nell’alto, ma non si migliora sui 1000 metri per la tensione che la assale in gara. Facile, a parole, chiederle di essere più tranquilla e serena… ma so bene che sul piano pratico non sempre accade.

Domenica a Cremona si è presentata sulle pedane anche Veronica (disco e peso): poca fortuna nella prima pedana con lanci imprecisi (3 nulli) e un lancio di quasi 34 metri che non l’ha assolutamente soddisfatta. Anche nel peso, disciplina passata in secondo grado, il miglior lancio non l’ha certo esaltata (11,34). Dopo una parentesi a Gardaland, Veronica si è rilassata e martedi ha fatto meglio a Chiari scagliando il peso di 4 kg ad un apprezzabile 12,19. Ora attendiamo i 40 metri nel disco… misure che supera continuamente in allenamento. Altro giro a… Gardaland?

La “nostra ex” Laura Ghidoni si è cimentata per la prima volta sulla distanza dei 5000 metri sempre a Chiari e il riscontro cronometrico è apprezzabile: 19’47”19. Bravissima… avanti così: sei sempre nei nostri cuori.

A Chiari martedi 25 aprile il settore giovanile “audacino” si è conquistato un “poker” di prestazioni da podio nel campionato provinciale di staffette: “oro“ per il quartetto composto da Andrea-Davide-Lorenzo-Matteo nella 4x50 esordienti (30”96) e “bronzo” per Margherita, Rita, Marta, Chiara (34”06) nella analoga prova femminile dove il sorteggio aveva escluso Elisa. Un podio consistente, “argento” di prestigio e gran tempo (52”84) per il quartetto cadette composto da Flavia, Marta, Simona e Alessia. Peccato sia mancato il confronto diretto con la squadra vincitrice, considerando come Alessia riesca a… divorare il margine di guadagno delle avversarie. Un buon "bronzo” infine per il quartetto delle “ragazze” Emma, Angelica, Ludovica e Sara che… superando il diniego dell’allenatore, hanno voluto fortemente essere presenti alla manifestazione, affrontata con piglio…garibaldino. Avevo promesso che le avrei… perdonate solo a patto di scendere sotto il minuto… e la cosa si è avverata con un brillante terzo posto. Le ragioni del “no” erano sacrosante, ma anche il perdono è stra-meritato specialmente per la gioia che si prova nel vincere insieme una staffetta, unica disciplina atletica nella quale ci si batte come squadra e non come individualità. Spero l’abbiano provata anche gli esordienti BC pur gareggiando in squadre… miste, con componenti sorteggiati.
Mi spiace per Marco che avrebbe voluto essere presente in una staffetta 3x800 nella quale era, a quanto pare, l’unico convinto.

Ora non resta che prepararsi bene per le prove di Salo’ (domenica 30 aprile) e per il memorial Greotti previsto sabato 6 maggio a Nave e ribadire con i risultati il buon lavoro svolto dallo staff tecnico-organizzativo dell’AUDACES NAVE.

 
             

Paolo

 
  I risultati