Salò, 7 giugno 2017
A Salò gareggiando con la... luna

Si torna su pista e pedane di Salò in una splendida serata per apprezzare le prove di Stefano, Benedetta, Martina e Veronica inserite nel contesto delle gare Master; l’occasione consente di rivedere colleghi e amici e… tornare indietro nel tempo…

Stefano non è fortunato poiché le gare scelte si svolgono contemporaneamente: riesce a scagliare il disco a 30,75 per poi passare alla pedana del lungo dove, dopo tre passaggi litigando con la rincorsa, aggiusta la… ”mira” e coglie un buon 6,14. Si sta preparando per i tricolori di Rieti e ogni occasione è buona per assaggiare le discipline del decathlon.

Benedetta è pimpante e si batte davvero bene nella sua batteria: attendo con fiducia un riscontro cronometrico intorno ai 28” poiché si è solo “spenta” negli ultimi 15 metri. Passa il tempo e poi la comunicazione che… va rifatta la prova perché non ha funzionato il rilevatore dei tempi di gara!! Sfortunata davvero. Ritorna sfiduciata sui blocchi, senza mordente e ottiene un 29”18 che non merita. Coraggio Benny ci vuole fiducia nelle proprie possibilità e verranno le occasioni giuste.

Martina si batte bene sugli 800 e dopo un passaggio in 1’16” ai 400 lotta strenuamente con le avversarie finendo bene in 2’35”22 tempo che rappresenta il suo nuovo primato personale, anche se è un progresso di… centesimi (aveva 2’35”80)
Credo debba ritenersi soddisfatta: quando avrà più tempo da dedicare agli allenamenti non potrà che migliorare. Intanto, per tutti i nostri ragazzi, mi auguro che siano positivi i riscontri… scolastici e sarebbe una bellissima notizia.

Veronica è stanca; è uscita da scuola alle 16, ha mangiato un panino e nella gara dedicata al getto del peso sembra scarica; il “duello” con l’amica Natalina si risolve quando quest’ultima lancia “da ferma” scagliando l’attrezzo a quasi 12 metri. Veronica è mezzo metro dietro, imbronciata come sempre. Dopo una lunga attesa arriva la gara di disco dove il trio Natalina, Veronica, Francesca illumina la gara come la luna che splende sul lago. Alla fine quella che si migliora è proprio Veronica con una manciata di centimetri sul suo p.b. (39”89) e a pochi centimetri da quei 40 metri attesi da troppo tempo. Pensare sia stata contenta? No… ma lei è così: forse voleva regalarsi la misura per festeggiare i 18 anni. Spero tanto lo faccia a Firenze nel fine settimana affrontando la gara tricolore. In bocca al lupo… e su con la vita!

 
             

Paolo