Busto Arsizio, 23 settembre 2017
Alessia... fenomenale. tutto questo è una pazzia

Un aggettivo tornato alla ribalta ci sembra il più indicato per dipingere l’ennesima prodezza della nostra stupenda audacina che a Busto Arsizio sabato 23 settembre realizza 39”21 sui 300 metri ovvero titolo regionale, primato provinciale, primato stagionale nazionale di categoria.
Che altro possiamo dire della nostra cadetta allenata da Andrea e sostenuta da una famiglia in cui l’atletica è stata “respirata” per lunghi e fecondi anni con risultati di prestigio sia da parte materna che paterna? (senza dimenticare i nonni)
Già mi sono sbilanciato con un pronostico forse avventato, ma da sognatore circa le qualità di Alessia e… la linea di confine a cinque cerchi che potrebbe raggiungere: appunto….”fenomenale, tutto questo è una pazzia” (Gianna Nannini) e incrociamo le dita; per questo impegno agonistico le avevo pronosticato un risultato decisamente “sotto” i 40” se avesse corso con la scioltezza vista e apprezzata negli ultimi allenamenti. Cosa che puntualmente si è avverata anche se le ginocchia non… salivano più nelle ultime spinte.

Ora è attesa al salto in lungo e una certa fatica si farà sentire, ma sono fiducioso che otterrà un ottimo riscontro gareggiando con la solita determinazione e gioia.

Non era certo gioiosa Marta, rientrata ad una gara importante dopo una estate di… riposo; va dato atto a Marta del coraggio e della voglia di esprimersi, limitata dalla caviglia dolorante per allenamenti intensi alla vigilia dell’impegno.
Verranno tempi migliori e tutto serve a farsi esperienza; sono le sconfitte che formano il carattere e quindi animo sereno e voglia di migliorarsi, anche grazie al conforto di Alessia, una autentica amica.

Ed oggi un incitamento grande per Letizia e Simona, aiutate nella difficile specialità del disco dall’esperienza maturata da Veronica, una brava maestra.

 
             

Paolo