Chiari, 9 aprile 2017
Fine settimana fantastico per i colori navensi

Fine settimana davvero fantastico per i colori audacini: nella riunione di sabato a Romano di Lombardia (Memorial Piana) Alessia Seramondi ha stupito il pubblico con due prestazioni maiuscole sui 300 (41”15) e nel salto in lungo (5,46). Sono risultati strepitosi per una cadetta 14enne al primo anno di categoria! Chi scrive non è affatto sorpreso da questi exploit dal momento che sin dal settore esordienti (a Concesio) che nell’Audaces Nave (biennio scorso) i risultati di Alessia apparivano già di tutto rilievo. I cromosomi dei genitori (ovvero quanto hanno realizzato papà e mamma nell’atletica rispettivamente nella velocità e nel mezzofondo veloce) sono già testimoni del talento genetico di Alessia. Se a questo aggiungete la voglia di fare e di imparare, la capacità di sacrificarsi negli allenamenti (un po’ meno nel cross!) la buona attitudine a consolidare in fretta schemi motori nuovi proposti da Andrea Uberti, il giovane appassionato tecnico che adesso la segue, la giusta dose di ambizione mantenendo la modestia e la capacità di stare con gli altri, troverete il mosaico attuale che consente ad Alessia di esprimersi a questi livelli. Il compito del tecnico ora è proprio quello di dosare gli sforzi in base ad una crescita fisica, (scheletrica – muscolare) e psicologica che sono in piena evoluzione.

Altri atleti provenienti dall’Audaces Nave stanno realizzando prestazioni egregie e lo hanno dimostrato sempre a Romano di Lombardia: Elena Carraro, solitamente ostacolista, si è ben espressa sui 200 piani e Stefano Cordella è tornato a superare i sei metri nel salto in lungo, una delle discipline che predilige fra le prove multiple da lui affrontate con buona predisposizione.

Sempre a proposito di ex audacine domenica mattina al Saini di Milano Veronica Rossetti si è presentata nella pedana del disco scagliando l’attrezzo a m.38,20, una prestazione notevole se si pensa che la ragazza era… reduce da una gita a Praga, cinque giorni di freddo, trambusto e… dieta! Nella gara Veronica si è spaventata anche per un infortunio capitato al giudice, colpito di rimbalzo dall’attrezzo che lei stessa aveva lanciato. E pensare che poco prima un giudice era stato colto da infarto e portato in ospedale d’urgenza!

Domenica mattina si è gareggiato anche a Chiari, con prove riservate a cadette/i ed esordienti. Le nostre tre cadette (Flavia, Marta e Simona) presenti si sono presentate nella velocità con risultati assolutamente validi: 11”06 Simona, 11”44 Marta 11”64 Flavia, un po’ a corto di preparazione volendo affrontare nel migliore dei modi la scuola superiore (e in questo caso i risultati sono… stratosferici!). Flavia ha ottenuto un buon riscontro anche nel lungo (4,22), mentre Simona si è segnalata nel peso con un ultimo lancio davvero potente: 9,29. Bravissima! A Marta avevo consigliato di provare i 300 ostacoli; peccato non abbia seguito l’invito dal momento che su quella distanza si è presentata una sola atleta e l’esordio poteva essere facilitato dalla stessa inesperienza di chi l’ha concluso.

Davvero valida, sebbene incompleta, la formazione degli esordienti seguiti dal paziente Fabio Degiacomi; gli danno soddisfazione i riscontri della sempre presente Elisa Schirolli (ostacoli e lungo) della figlia Marta (velocità e vortex), dei pimpanti Andrea (alto e ostacoli) Davide e Lorenzo assai prestanti nella velocità e nel vortex, nelle varie versioni dei “biathlon” scelti sulla base delle attitudini o delle preferenze personali, con riscontri positivi nell’alto, nella velocità, sugli ostacoli e nel vortex.

Non erano presenti i giovani della categoria ragazzi/e ai quali porgiamo più di un invito a dare l’adesione alle prossime manifestazioni individuali e di squadra e soprattutto al “Memorial Greotti” che l’Audaces Nave organizza proprio sulla pista di casa il 6 maggio: assentarsi in quella circostanza significherebbe mancare di rispetto a quanti, faticosamente, portano avanti, a vario titolo, la società sportiva giallorossa! Qualcuno si è un po’ perso… a causa di allenamenti saltati per l’intervento di manutenzione della pista, previsto una settimana e slittato alla… successiva. Ora non ci sono altre scuse, mi raccomando! Ci dovrebbe essere anche una manifestazione scolastica dedicata al prof. Pasqui e prego il Presidente di sincerarsi della data e delle incombenze in carico a Provveditorato, Comune, Scuola e Società: non vorrei che fosse solo l’Audaces Nave a dover predisporre… tutto all’ultimo momento (tavoli, panche, sedie, pulizie, spogliatoi, servizi, fettucce, attrezzi, microfoni, ecc.). Questo ultimo passo è solo un avviso per Alessandro…

 
             

Paolo

 
  I risultati