Chiuro, 8 ottobre 2017
A Chiuro bravi Sara e Marco

Una splendida giornata ha accolto a Chiuro le rappresentative lombarde “ragazzi/e” impegnate nel tradizionale Trofeo delle Province; in questa edizione 2017 facevano il loro esordio Sara Vincenzi e Marco Prandini e diciamo subito che si è trattato di una splendida esperienza per i nostri due “audacini”. Sara era sofferente per un guaio muscolare alla coscia che si trascina dalla prova del salto in lungo di Roè Volciano, mentre Marco appariva assai pimpante e desideroso di avvicinare quella barriera dei 50 metri che insegue da tempo (anche per la… pizza in palio!)

Entrambi si sono battuti al meglio delle possibilità: Sara, stringendo i denti, ha colto un valido 10”36 sulle barriere mentre Marco ha ottenuto ufficialmente 43,27, buttando fuori settore, al primo lancio, il vortex che sarebbe planato attorno ai 48 metri… Peccato, una occasione irripetibile dal momento che il vortex non sarà più l’attrezzo che scaglierà nella prossima annata, da cadetto.

L’esperienza della rappresentativa, ovvero 12 ore (dalle 6,30 alle 18,30!) trascorse in compagnia di coetanei che dedicano il loro tempo libero all’atletica leggera, è stata senz’altro bella anche perché i giovani si sono trovati a loro agio sul pulman (alcuni un po’ troppo scatenati, altri fin troppo… riflessivi) messo a disposizione dalla FIDAL bresciana che ha scelto anche accompagnatori capaci di stare fra i ragazzi e supportare (sopportando) i… bollenti spiriti dell’età. Una trasferta che ha gratificato il lavoro di tante società bresciane che offrono ai nostri giovani l’opportunità di vivere momenti che resteranno gioiosamente nella loro mente. La prossima settimana l’esordio nella rappresentativa bresciana toccherà a Ludovica, impegnata nella trasferta in terra biellese dedicata alla impegnativa corsa su strada che vedrà partecipare il meglio del mezzofondo giovanile maschile e femminile. Un grazie personale alla famiglia Prandini e alla Fidal bresciana per avermi consentito l’ennesima esperienza di un… viaggio fra i giovani.

P.S. Al rientro ho saputo che a Cles è mancata la… ciliegina sulla torta, vale a dire l’ennesima impresa della nostra Alessia, impegnata nella staffetta 4x100 ai campionati nazionali . Staffetta squalificata… ma capita anche alle Olimpiadi!
Su con la vita… si ritenterà nella prossima stagione. Intanto restano memorabili le imprese ottenute in questa splendida annata.

 
             

Paolo