Nave, 29 settembre 2016
Modem in tilt... e ritardati commenti alle gare

Mi scuso per la momentanea… assenza di commenti dovuta ad un guaio del modem capitato proprio nel corso di una settimana densa di avvenimenti. La soluzione del problema, grazie ad Alessandro, mi ha… salvato da giornate nelle quali mi sono reso conto che sono dipendente da una… droga che si chiama appunto scrivere e mi sono sentito nudo come un verme. Brutta sensazione, che spero di superare con il ritorno alla comunicazione.
Dicevo che la scorsa settimana erano in programma attività che coinvolgevano alcuni nostri validi atleti: iniziamo da Alessia che si è meritata il viaggio a Cagliari (con relativo battesimo del volo aereo) e si è imposta nel triathlon di livello nazionale (60-lungo-peso) che l’aveva già segnalata a livello regionale. La nostra atleta si è aggiudicata due prove su tre con prestazioni davvero egregie e si è difesa nel peso, totalizzando comunque il miglior punteggio del triathlon effettuato. Questo non è bastato tuttavia a vincere a livello assoluto poiché le avversarie che hanno scelto un altro percorso si sono avvalse dei punti stratosferici conquistati sugli ostacoli. Per Alessia una bellissima esperienza che ha coinvolto più di 3000 giovani in diverse discipline: unica assenza… il pubblico sulle tribune desolatamente vuote! Sempre da Alessia abbiamo saputo che molte sue avversarie non avevano mai provato a partire dai blocchi e questo non depone a favore di una organizzazione del C.O.N.I. che dovrebbe avere valenza identica sul territorio. La nostra atleta ha vissuto belle giornate di sport e apprezzato in pieno la manifestazione che si è meritata per impegno e dedizione: è importante che sappia coniugare divertimento e allenamenti in questa fase della sua gioventù e non si faccia ossessionare dai risultati che verranno a tempo debito.

Alcuni cadetti/e hanno preso parte nel fine settimana ai campionati regionali abbinati al titolo provinciale: una presenza modesta numericamente, ma di grande qualità: nella prima giornata abbiamo apprezzato gli sprint di Elena sugli ostacoli; nella sua batteria il tempo non è stato rilevato ed è stata ripetuta, ma Elena non si è persa d’animo e si è rivelata una delle migliori cogliendo, in finale, la piazza d’onore alle spalle della potente Adu. Per Elena una bella soddisfazione e lo stesso vale per Andrea che la segue attentamente ed ha già pensato a come risolvere il problema della partenza lenta che la penalizza. Dovrebbe funzionare in vista della manifestazione nazionale.
Stefano era ancora carico del lavoro svolto nell’esathlon precedente (6 prove multiple in 4 ore!) ed ha optato per ostacoli e alto in due giornate diverse. Bene sulle barriere nel primo giorno (e titolo provinciale acquisito) benissimo nel salto in alto il giorno dopo con una gara emozionante nella quale ha ripetuto il suo record saltando 1.83. Ci sono stati momenti di… crisi attorno all’1,75, ma il nostro atleta li ha risolti grazie ai consigli di Andrea che con un occhio seguiva il salto con l’asta da giudice e con tutti e due il suo pupillo (si lo so, la somma fa tre occhi…) ma in certi casi accade. Per Stefano titolo regionale e provinciale ed ora la scelta da fare per la gara nazionale di Cles (Trentino). Un titolo meritato per un giovane che all’atletica sta offrendo con dedizione gran parte del suo tempo libero.
Sul podio provinciale è salita Letizia Rosa ottenendo l’argento nel lancio del disco: è una disciplina che la ragazza sta praticando sull’esempio di Veronica e c’è da segnalare che si è migliorata decisamente e lo farà ancor di più in futuro con l’aiuto tecnico della “ maestra” in casa. Flavia tenace si è impegnata nel salto in lungo e sui 300: discreta la prestazione del salto (ma ovviamente sperava di migliorare il personale) mentre sui 300 aveva la compagnia di Rebecca, titubante al via. Flavia è partita sin troppo prudente, Rebecca sin troppo veloce, ma nel complesso ha retto meglio la distanza. Brave entrambe avendo ancora un anno da cadette, passando sotto le cure di Andrea.
Nelle due giornate di Chiari va doverosamente segnalata la lunghissima coda subita per la conferma delle gare, un supplizio assolutamente assurdo e da evitare in altre circostanze, unico neo negativo per una manifestazione che mette a dura prova chi la organizza.

Per la fase nazionale dei CdS Veronica era impegnata nel disco e giavellotto con BrixiAtletica: alcuni allenamenti mettono in mostra il buon stato di forma dell’atleta e le misure lo evidenziano. In gara, per il momento, non si è espressa sui livelli che le sono consoni, ma verrà certamente il momento propizio, quando sarà un po’ più libera da impegni lavorativi e più serena pensando al futuro. Per Veronica un secondo posto significativo nel disco e una valida gara di giavellotto con punti preziosi conquistati per la squadra. Farà certamente il suo dovere anche questo fine settimana nella manifestazione del campionato di società allievi/e B a Genova, dove saranno impegnate anche Silvia (giavellotto) e Martina (4x400).

L’AUDACES NAVE sarà alle prese domenica 2 ottobre sul nostro impianto con l’iniziativa che mette in campo le rappresentative regionali ed alcune extra regionali; si tratta di un impegno organizzativo notevole e invitiamo atleti e genitori liberi a dare il loro prezioso e necessario contributo per la buona riuscita della manifestazione. Alessandro si è fatto in tre per coordinare il tutto, Marina, se possibile, si fa in quattro, altri sono attesi per una collaborazione indispensabile vista la notevole e qualificata partecipazione. Alcuni nostri atleti sono chiamati alla prova: si impegnino al meglio della loro attuale condizione per far onore alla società che festeggia con questo evento i suoi 70 anni. Buon lavoro a tutti e che… Qualcuno da lassù ci dia una mano.

 
                 
             

Paolo