Jesolo, 17 e 18 giugno 2016
Sul podio di Jesolo sale Veronica!

Ai campionati nazionali Fidal di Jesolo, riservati alla categoria allieve/i, era presente la “nostra” Veronica Rossetti, terzo appuntamento tricolore dopo le esperienze già vissute da cadetta a Bressanone e, lo scorso anno, all’Arena di Milano da allieva.

Veronica era iscritta a due gare, disco e peso, ma veniva da un momento tribolato causato da uno “stage” che aveva alterato i ritmi di allenamento e causato una inevitabile stanchezza psicofisica. Era lei stessa a non capacitarsi di come non riuscisse ad ottenere, in allenamento, le prestazioni prestigiose di metà maggio.
Ci sono momenti difficili nella preparazione di una atleta e Veronica viveva appunto uno di questi periodi: stanca, quasi sfiduciata, si interrogava sul perché della “forma” apparentemente smarrita nell’arco di un paio di settimane.
Non faceva mancare la sua disponibilità agli allenamenti, ma non c’era la serenità che caratterizzavano quel periodo smagliante di lavoro e gioia di lavorare.

E’ andata a Jesolo con poca convinzione (e questo era il mio cruccio principale) e la prima giornata, venerdì 17 (per chi crede nella cabala) ha confermato in pieno una disfatta: due nulli e uno scarsissimo 24,10 nel disco! C’era di che sprofondare, ma Veronica s’è ripresa sin dalla mattina successiva e, in fase di qualificazione ha sparato il peso a 13,98, nuovo PB e seconda prestazione della giornata in fase di qualificazione!
La gara autentica era programmata nel pomeriggio con le migliori 12; forse sentendo il “peso” e la responsabilità di fare risultato non si è espressa bene nei lanci di qualificazione ed è entrata a stento fra le 8 finaliste. Un sussulto all’ultimo lancio(13,96) l’ha nuovamente proiettata sul terzo gradino del podio: una autentica sferzata di potenza, grinta, determinazione e il giusto coronamento per una impresa a lungo covata e coltivata. Bravissima Veronica, brava davvero a gestire la cattiva sorte che, in un lancio positivo, si trasforma in gioia sfolgorante, come avevo scritto in una e-mail che non ti è mai arrivata, ma che ti farò avere al più presto!
C’è gente alle prese con le pedane e chi, nonostante l’età, è rimasto al palo con… il computer!

 
             

Paolo