Varese, 28 febbraio 2016
Bravissima Veronica, nel ricordo di Giambi Foresti

Un fine settimana trascorso in lunghe trasferte che hanno indotto Veronica Rossetti a presenziare al Trofeo Foresti, manifestazione regionale di lanci che, accanto ai titoli lombardi del settore, prevedeva un premio speciale dedicato al ricordo di un autentico innamorato dei lanci e del giavellotto in particolare. Giambi è stato il collega che ha voluto continuare, a Rezzato, il lavoro da me intrapreso quarant’anni fa.
Un collega che, pur non privilegiando il mezzofondo, dal quale io provenivo, ha portato avanti i colori del G.S. Rezzato con entusiasmo e competenza, un binomio granitico cessato solo con la prematura scomparsa in un drammatico incidente stradale del 2005. A Giambi ero legato in modo particolare perché, appena… pensionato, mi offrì l’opportunità di tornare a Rezzato come “mediatore” fra società sportive e curatore di impianti comunali, una esperienza credo unica nel suo genere. Detto questo torno a segnalare la disponibilità di Veronica (e di suo papà Giampietro!) nel voler partecipare attivamente all’attività invernale di lanci, nonostante la giovane sia uscita da una influenza che l’aveva debilitata parecchio. Forse è stato un moto di orgoglio per superare la parziale delusione della gara nazionale di Ancona, una finale mancata per pochi centimetri dopo che i riscontri in allenamento lasciavano intuire altre prestazioni.
A Varese, in due giornate fredde, piovose, ventose, tipiche delle campestri, Veronica e gli altri lanciatori hanno mostrato attaccamento al loro settore, un settore nel quale c’è una solidarietà straordinaria e un incitamento corale davvero esemplari, un modo di vivere lo sport che riconcilia con i valori del vivere quotidiano.
Nel fine settimana Veronica, complice l’assenza di Sidney impegnata in manifestazioni di caratura nazionale, si è aggiudicata il titolo di campionessa regionale nel getto del peso e nel lancio del disco, riuscendo a completare il tris con il successo del Trofeo Foresti nell’ambito della categoria “allieve”.
Non sono venuti primati personali, ma il tempo (specialmente nella gara del lancio del disco) è stato inclemente con un diluvio che ha coinvolto pesantemente atleti, giudici e infreddoliti spettatori. Un fine settimana da incorniciare per la nostra brava Veronica che, tecnicamente, ha margini assai ampi di miglioramento, un obiettivo che verrà curato dai sempre validi tecnici regionali (Alessandro e Roberto) che offrono una preziosa collaborazione.

Per quanto riguarda gli atleti in casacca AUDACES NAVE segnaliamo che Stefano e Gabriele hanno preso parte alla manifestazione indoor di Bergamo, seppure non al massimo della condizione. I risultati (metrici e cronometrici) non sono venuti, ma speriamo si riprendano presto (insieme alle “colleghe” Licia, Elena, Noemi e altre ancora) per esprimersi al meglio nell’imminente apertura primaverile della “regina degli sport”. A tutti l’augurio di perseverare e allenarsi bene, unico modo (a mio giudizio) per ottenere soddisfazioni e miglioramenti.

Ciao a tutti e spero in una buona presenza nel cross di Chiari (sotto l’acqua?)

 
                 
             

Paolo